Gnutti Carlo Group sceglie Geocall WFM Plant per gestire la manutenzione negli stabilimenti

Roll-out su due siti in Svezia ed uno in Italia, con futura estensione a tutti i plant distribuiti a livello mondiale.

4 Ottobre 2017 – Gnutti Carlo Group, leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di componenti di alta precisione per motori, nella pressofusione ad alta pressione e lavorazione di metalli leggeri, ha scelto Geocall WFM Plant per organizzare le attività di manutenzione all’interno dei suoi stabilimenti produttivi.

La soluzione, accessibile da totem, dispositivi mobile e desktop, è completamente integrata ai sistemi in uso (SAP PM, MM e WM) e mette a disposizione specifiche funzionalità a copertura dei processi di:

  • Assegnazione degli interventi in base ai turni di produzione;
  • Creazione di pacchetti di lavori da eseguire in concomitanza dei fermi macchina programmati;
  • Assegnazione degli interventi ai tecnici o alle squadre in turno;
  • Ricezione dei dati operativi degli impianti (come ad esempio il fermo macchina);
  • Gestione della messa in sicurezza degli impianti (Work Permit), prima dell’esecuzione dei lavori di ripristino del servizio;
  • Consultazione di informazioni tecniche mediante funzionalità di Realtà Aumentata;
  • Rendicontazione dei lavori e apertura di nuove richieste di intervento sfruttando un workflow operativo.

Gli elementi innovativi introdotti nell’organizzazione delle attività manutentive presso gli stabilimenti del cliente sono:

  • Possibilità di utilizzare le planimetrie della fabbrica per rappresentare graficamente i lavori e avere evidenza immediata di tipologia e urgenza delle attività;
  • Concetto di “manutenzione autonoma”: definizione di una check list di controlli da eseguire (basata sulle linee guida delle “5S competitive” di Lean Enterprise Partners), per creare un reporting finalizzato all’organizzazione agile della manutenzione;
  • Metodologia Agile applicata all’organizzazione del lavoro: utilizzo dei concetti di backlog, sprint meeting e sprint review per decidere le attività da svolgere durante la giornata e fare un resoconto delle attività rimaste insolute;
  • Gestione autonoma della giornata del tecnico sulla base delle indicazioni del responsabile, delle priorità dei lavori e delle segnalazioni di anomalia ricevute;
  • Gestione degli EWO (Emergency Work Order): template che permettono di inserire le 5W relative a un’emergenza, per capire meglio cos’è successo e avere una statistica migliore della fallibilità dell’impianto, ottenendo una più accurata previsione dei guasti.
Share this entry